Dott. Agronomo Federico Corona mob 339-2157492
News
19/05/2016
Autoimprenditorialità e ricambio generazionale in agricoltura
Sarà possibile presentare la domanda di ammissione alle agevolazioni esclusivamente attraverso il portale dedicato a partire dal 16/05/2016
16/05/2016
Olio DOP Sardegna Campagna 2016-2017
Per aderire alla campagna Olio DOP Sardegna o per mantenere in essere la certificazione, i produttori olivicoli, i frantoiani, i confezionatori e gli intermediari debbono presentare le istanze all'Agenzia Agris Sardegna entro il 30 giugno 2016.
28/04/2016
AGRICOLTURA BIOLOGICA: al via le domande di pagamento
Aperti i termini per la presentazione delle domande di pagamento, per l’annualità 2016, della misura 11 - Sottomisura 11.1 e 11.2 " – AGRICOLTURA BIOLOGICA" del Programma di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020. 
Misura 11- (Psr) 2014-2020 - Sottomisura 11.1: AGRICOLTURA BIOLOGICA
Certificazione Bio 1
Condividi su Facebook

Aperti i termini per la presentazione delle domande di pagamento, per l’annualità 2016, della misura 11 - Sottomisura 11.1 e 11.2 " – AGRICOLTURA BIOLOGICA" del Programma di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020. 

La Misura 11 "AGRICOLTURA BIOLOGICA" è articolata nei seguenti 2 tipi di intervento: 
-11.1 – Pagamento al fine di adottare pratiche e metodi di produzione biologica; 
- 11.2 – Pagamento al fine di mantenere pratiche e metodi di produzione biologica. 

L’obiettivo della Misura  sono “Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura; migliorare la gestione delle risorse idriche, compresa la gestione dei fertilizzanti e dei pesticidi; salvaguardia, ripristino e miglioramento della biodiversità, compreso nelle zone Natura 2000 e nelle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici, nell'agricoltura ad alto valore naturalistico, nonché dell'assetto paesaggistico dell'Europa; prevenzione dell'erosione dei suoli e migliore gestione degli stessi." Contribuisce inoltre a "Incentivare l’uso efficiente delle risorse e il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale e a promuovere la conservazione e il sequestro di carbonio nel settore agricolo e forestale.

La domanda dovrà essere inviata on line entro il 16 maggio 2016 utilizzando le funzionalità messe a disposizione da Agea sul portale Sian avvalendosi dei servizi offerti dai CAA

Documenti e Regolamenti
Bando Misura 11 - Sottomisura 11.1: Agricoltura biologica
SCHEDA DI SINTESI della MISURA 6.1
 Condividi su Facebook

SCHEDA DI SINTESI della MISURA 6.1
Aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per i giovani agricoltori 
(ovvero “PRIMO INSEDIAMENTO”)

Descrizione del tipo di intervento
Sostegno all’avvio di nuove imprese gestite da giovani agricoltori che si insediano per la prima volta nell’azienda agricola in qualità di capo azienda previa presentazione e approvazione di un business plan (piano aziendale)

Tipo di sostegno
Premio forfettario per l’avviamento dell’attività imprenditoriale da parte del giovane agricoltore.
Il sostegno è erogato in due rate di valore decrescente:
- la prima rata del sostegno, pari al 70% dell’importo del premio;
- la seconda rata, pari al 30%, è erogata a saldo, ed è subordinata alla verifica della corretta esecuzione del business plan.

Beneficiari
Giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo dell’azienda, sia in forma individuale, che in società o in cooperativa.

Costi ammissibili
L’aiuto è concesso sotto forma di premio forfettario. 

Condizioni di ammissibilità
Età compresa tra 18 anni (compiuti) e 40 anni al momento della presentazione della domanda;  
possesso di qualifiche e competenze professionali adeguate al momento della domanda o dopo un periodo di grazia non superiore a 36 mesi 
dimensione economica non inferiore a 15.000 euro e non superiore a 100.000 euro

Principi concernenti la fissazione dei criteri di selezione
- caratteristiche e localizzazione dell’azienda: zone rurali classificate “C “e “D”
- qualificazione del giovane agricoltore (titolo di studio, formazione professionale, esperienza professionale in ambito agricolo).

Importi e aliquote di sostegno (applicabili)
L’importo forfettario del sostegno è fissato in:  
€ 50.000 in caso di business plan che prevede investimenti e azioni ammissibili in una o più misure/ sottomisure attivabili nell’ambito del “Pacchetto giovani”; 
€ 35.000 in caso di business plan non realizzato nell’ambito del “Pacchetto giovani” 
Sono esclusi premi plurimi all’interno della stessa azienda.
Sostegno all’avvio di nuove imprese gestite da giovani agricoltori che si insediano per la prima volta nell’azienda agricola in qualità di capo azienda previa presentazione e approvazione di un business plan (piano aziendale)



Misura 14 - (Psr) 2014-2020 - Benessere Animale
Condividi su Facebook
Aperti i termini per la presentazione delle domande di pagamento, per l’annualità 2016, della misura 14 " – Benessere degli animali negli allevamenti ovini e caprini da latte, suini, bovini da carne e da latte" del Programma di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020. 

La Misura 14 Benessere degli animali è articolata nei seguenti quattro tipi di intervento: 
- 14.1.1 – Pagamento per il miglioramento del benessere degli animali - settore ovino e caprino da latte; 
- 14.1.2 – Pagamento per il miglioramento del benessere degli animali - settore suini; 
- 14.1.3 – Pagamento per il miglioramento del benessere degli animali - settore bovino orientato alla produzione di carne; 
- 14.1.4 – Pagamento per il miglioramento del benessere degli animali - settore bovino orientato alla produzione di latte. 

L’obiettivo della Misura 14 "Benessere degli animali" è conseguire il miglioramento delle condizioni del benessere animale attraverso l’adozione di impegni più rigorosi, che vanno al di là delle condizioni obbligatorie e della pratica ordinaria, negli allevamenti ovini e caprini, suini, bovini da carne e da latte. 

La domanda dovrà essere inviata on line entro il 16 maggio 2016 utilizzando le funzionalità messe a disposizione da Agea sul portale Sian. 

Copia della domanda trasmessa per via telematica dovrà essere presentata entro il 15 settembre 2016 al Servizio territoriale competente per territorio di Argea

SCHEDA DI SINTESI della MISURA 4.1
 Condividi su Facebook

SCHEDA DI SINTESI della MISURA 4.1
Sostegno a investimenti nelle Aziende Agricole
(ovvero “Ammodernamento delle Aziende Agricole”)

Descrizione del tipo di intervento
Gli investimenti saranno rivolti in particolare al raggiungimento dei seguenti obiettivi: ridurre i costi di produzione e migliorare la qualità dei prodotti in tutti i comparti, compresa l’agricoltura biologica; promuovere l’innovazione di prodotto e processo; incrementare la performance ambientale delle aziende tramite interventi mirati al miglior impiego/razionalizzazione delle risorse; risparmio idrico e energetico e riduzione delle emissioni.

Tipologie di investimento
1. costruzione, ristrutturazione o ampliamento dei fabbricati aziendali e delle strutture produttive, per lo stoccaggio delle scorte e il ricovero del parco mezzi
2. investimenti per il risparmio ed l’efficientamento energetico
3. investimenti per impianti e opere di gestione delle deiezioni e dei reflui zootecnici
4. investimenti per la sostituzione o l’incapsulamento e smaltimento di coperture e parti in cemento amianto (solo se rispettano le norme minime)
5. investimenti per impianti per la produzione di specie vegetali poliennali
6. investimenti per il miglioramento degli allevamenti (strutture per il ricovero degli animali, macchine, attrezzature e impianti di mungitura, estensivizzazione e razionalizzazione dei pascoli)
7. investimenti per la realizzazione di recinzioni e il ripristino di muretti a secco;
8. investimenti per terrazzamenti, ciglionamenti, affossature per la regimazione delle acque superficiali;
9. investimenti per il miglioramento delle dotazioni infrastrutturali della azienda (viabilità ed elettrificazione aziendale);
10. investimenti per dotazioni aziendali: acquisto di attrezzature funzionali alle attività, compresi automezzi per l’apicoltura nomade o per il trasporto bestiame
11. investimenti per opere di approvvigionamento idrico, compresi pozzi e impianti di irrigazione
12. investimenti per la protezione delle colture e degli allevamenti da alcune avversità atmosferiche e da attacchi di fauna selvatica
13. investimenti immateriali

Tipo di sostegno
Coontributo in conto capitale

Beneficiari
Agricoltori singoli o associati.

Costi ammissibili
costruzione o miglioramento di beni immobili;
acquisto di nuovi macchinari e attrezzature fino a copertura del valore di mercato del bene;
spese generali direttamente collegate alle spese di cui alle lettere a) e b) e in percentuale non superiore al 10% degli investimenti ammessi a contributo.
investimenti immateriali: acquisizione di programmi informatici.

Condizioni di ammissibilità
iscrizione nel registro imprese della C.C.I.A.A.
Inscrizione all'Anagrafe Aziende Agricole
dimensione economica non inferiore a 15.000 euro

Principi concernenti la fissazione dei criteri di selezione
qualificazione del capoazienda: aziende agricole condotte da coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali (IAP);
età del capoazienda: favoriti i giovani agricoltori al primo insediamento
dimensione economica aziendale: favorire lo sviluppo delle piccole e medie aziende (da 15.000 euro a 100.000 euro di produzione standard) interessate dall’insediamento di giovani agricoltori;
adesione a sistemi di qualità: (sistemi di qualità riconosciuta, certificazioni volontarie di prodotto/processo o di sistema di qualità e agricoltura biologica
adesione a forme di aggregazione della produzione e dell’offerta
territorio (localizzazione geografica): zone a rischio idrogeologico; zone vulnerabili ai nitrati
comparto produttivo: in ordine di priorità
1. orticolo e florovivaistico;
2. frutticolo e agrumicolo; olivicolo; viticolo;
3. suinicolo e avicunicolo;
4. cerealicolo;
5. bovini da carne; ovini e caprini;
6. bovini da latte; altri settori.

Importi e aliquote di sostegno (applicabili)
Le percentuali massime di sostegno, calcolate sulla spesa ammessa a finanziamento, sono le seguenti:
nel caso di impresa condotta da agricoltore che non ha la qualifica di giovane:
azienda ubicata in zona non svantaggiata: 40%
azienda ubicata in zona svantaggiata: 60%
nel caso di impresa condotta da giovane agricoltore:
azienda ubicata in zona non svantaggiata: 50%
azienda ubicata in zona svantaggiata: 70%
Per giovane agricoltore s’intende: l’agricoltore di età non superiore ai 40 anni insediato come capoazienda da non più di 5 anni; il giovane di età non superiore ai 40 anni che ha presentato la domanda di aiuto nell’ambito del Pacchetto Giovani.
Nel caso di progettidi filiera, le aliquote di cui sopra possono essere maggiorate di un ulteriore 20%,
purché l'aliquota cumulativa massima del sostegno non superi l’80%